You Are Here: Home » DIARIO DI BORDO » LITTLE BANG

LITTLE BANG

Little bang miniPICCOLIPALCHI
22 gennaio_Teatro Candoni, Tolmezzo

Ogni forma di conoscenza si sviluppa anche grazie al potere dell’immaginazione

a cura di Omar Manini

Cos’√®:

Un progetto, frutto anche della sinergia tra ERT – teatroescuola e la compagnia Riserva Canini e Campsirago Residenza/Scarlattine Teatro, che ha portato nello scorso anno scolastico all’incontro e all’iterazione con gruppi di bambini delle scuole primarie.

La ricerca¬†√® stata svolta sulle domande che l’infanzia porta con s√©; ne √® nata una mostra che rivela paure e curiosit√† dei bambini – cos’√® il nulla? dove si trova? – una delle quali eletta a tema dello spettacolo teatrale “Little bang“: “com’√® nato l’Universo?”.

L’opinione:

Partendo da una riflessione che ha da sempre affascinato l’umanit√† e che porta in s√© le naturali implicazioni sull’indirizzo della nostra vita, gli artisti hanno trovato nel continuo confronto tra materia e astrazione la via per costruire uno delizioso ponte tra palcoscenico e platea, tra attore in scena e pubblico in sala, continuamente sollecitato ad usare la parte emotiva e immaginativa per completare, aggiungere, unire i tasselli della rappresentazione.

Marco Ferro è un sensibilissimo narratore, plasmatore, animatore di burattini, creatore di ombre cinesi ed evocatore di un mondo che parte dal detto/mostrato e si estende, si riverbera in noi, con la qualità della poesia: senza confini e senza limiti.

La materia povera, banalmente quotidiana – argilla, farina, pittura – √® la base per elaborare il modello di incontro tra cose che si fa unione e diventa l’innesco per la trasformazione, il completamento, la diversificazione e l’approdo ad una nuova bellezza, non senza problemi o ostacoli.

Una storia che ci mostra come la natura, dal piccolo, apparentemente insignificante e per molti insensato, ricavi meraviglia e crei attesa, generando continuamente la nostra curiosit√† e il desiderio di seguitare a percorrere la strada della vita che, come l’amore tra i pupazzi d’argilla dello spettacolo, √® sempre uguale, ma assolutamente diversa.

Alla fine, lo stupore √® massimo quando capiamo che tutto ha avuto un senso, ogni cosa contribuiva ad un disegno pi√Ļ grande che per noi era, dal nostro punto d’osservazione, assolutamente indecifrabile. Un finale che ci consegna a molte altre domande e alla ricerca di infinite nuove risposte.

Little bang √®, indubbiamente, uno spettacolo da vedere e rivedere, che apre la mente all’essenziale leggerezza dell’essere, dell’esistere.

http://www.ertfvg.it/pp/little-bang/

About The Author

Referenti e collaboratori attività educativa del circuito multidisciplinare Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia (Prosa, Musica, Danza)

Number of Entries : 223

© 2014 Powered By Mollusk

Scroll to top