You Are Here: Home » FTSSN » FTSSN 2012 – Incontri aperti a tutti

FTSSN 2012 – Incontri aperti a tutti

da www.laprimaweb.itda www.laprimaweb.it

Per tutti …
Alcuni appuntamenti delle giornate di Fare Teatro a Scuola Secondo Noi sono¬†aperti a tutti, e sono forse i momenti nei quali pi√Ļ il progetto delle giornate si “mette in gioco”, perch√©¬†guarda fuori e coinvolge non solo gli addetti ai lavori.

Il primo momento √®¬†marted√¨ 23 ottobre,¬†alle 15.00¬†con la¬†Staffetta di libri ed autori, un gioco “a teatro”, divertente, aperto a tutti e lontano da ogni formalit√†.¬†Autori di libri, attori, cantanti, danzatori, educatori, artisti: una serie di persone che hanno “qualcosa da dire” e lo vogliono fare si passano la “parola” e leggono, recitano, performano, spiegano se stessi e come vivono il loro “fuoco” o il loro linguaggio teatrale.¬†

Mercoled√¨ 24 ottobre, alle 14.00:¬†Parola che evoca, poesia che racconta.¬†Giusi Quarenghi, una delle autrici per l’infanzia pi√Ļ creative ¬†e riconosciute in Italia e¬†Ferruccio Filipazzi, attore e narratore di grande impatto, incrociano le loro esperienze e raccontano il valore del linguaggio della poesia e dell’azione narrata.

Gioved√¨ 25 ottobre, alle 14.00, Ilaria Tontardini e Emilio Varr√†, dell’Associazione¬†Hamelin¬†di Bologna¬†in¬†Ad occhi aperti¬†parlano degli¬†albi illustrati, che accompagnano i bambini sin da piccoli alla scoperta delle immagini, del loro legame con le parole, con i colori, con lo spazio, con il tempo. Questo incontro √® legato all’omonimo progetto¬†tuttora in corso con l’associazione bolognese.

Foto di Karen foreverFoto di Karen forever

… e per bambini e ragazzi
Tra gli eventi collaterali anche altri tre incontri aperti al pubblico in sedi diverse, paralleli alle attività delle giornate: ci piace molto segnalarli perché sono momenti destinati direttamente ai bambini e ai ragazzi, senza filtri o intermediari se non le rispettive famiglie.

Mercoled√¨ 24 ottobre Giusi Quarenghi e Ferruccio Filipazzi si trasferiscono, alle 17, alla libreria “La pecora nera” di Udine (via Gemona, 46) per un incontro dedicato specificamente ai ragazzi dagli 11 anni in su.

Stessa modalità, giovedì 25 ottobre, alle 17: Ilaria Tontardini e Emilio Varrà (di Hamelin) alla Pecora Nera, con gli stessi destinatari.

S
empre gioved√¨ 25 ottobre, alle 17, ma presso la Sala Ragazzi della Biblioteca Civica “V. Joppi” di Udine (piazza Marconi) Arianna Sedioli¬†incontra tutti i bambini e i ragazzi, in questo caso anche i bambini della prima infanzia (a partire dai 4 anni) con genitori e famiglie, per parlare e giocare con la musica. Storie di Suoni. L’ora delle storie incontra la biblioteca sonora.¬†Questo il titolo dell’incontro inserito nell’ambito de “L‚ÄôOra delle Storie” della Sezione Ragazzi della Biblioteca Civica V. Joppi di Udine. Si tratta di una¬†narrazione sonora per i bambini e un piccolo¬†atelier dedicato ai libri sonori. Un‚Äôoccasione per ascoltare una storia con le orecchie,¬†coccolate dai suoni non solo delle parole. Un‚Äôoccasione per incontrare¬†libri che si leggono con le orecchie e con le mani, prima che con gli occhi.

Infine sabato 27 ottobre, sempre con Arianna Sedioli, ma al Museo Etnografico del Friuli Venezia Giulia, dalle 10 alle 12, l’autrice incontra le famiglie nell’incontro¬†Storie per gli occhi e per le orecchie. Un‚Äôincontro di lettura di suoni e di segni per gli adulti¬†che leggono e raccontano storie ai bambini.

L’incontro è rivolto agli adulti; i bambini possono partecipare (fino a 20 posti):
mentre gli adulti ‚Äúconverseranno‚ÄĚ i bambini verranno accompagnati alla scoperta
della mostra dagli animatori.√ą necessario prenotare solo la partecipazione dei bambini all‚Äôiniziativa¬†(tel. 0432/224214).
Un incontro dedicato ai ‚Äúgrandi‚ÄĚ che raccontano e leggono storie ai bambini che¬†comincia dall‚Äôascolto di storie. Quando si legge o si racconta, la prima competenza¬†che attiviamo √® il nostro vissuto di ascoltatori cui hanno, un giorno, letto e¬†raccontato. Cos√¨, si propone un momento per ascoltare e incontrare storie;¬†storie sonore che si leggono e si raccontano con orecchie ed occhi allenati e¬†curiosi.

 

© 2014 Powered By Mollusk

Scroll to top