You Are Here: Home » Altri progetti » Q.B. Quanto basta

Q.B. Quanto basta

 

qb logo

 Q.B. Quanto basta per andare, stare e tornare a teatro

 Percorsi e attivitĂ  di educazione alla visione e all’ascolto a teatro collegati alle rassegne del teatroescuola. 

 Incontri dedicati ad alunni ed insegnanti delle scuole dell’infanzia, delle primarie delle secondarie di primo  grado di tutta la regione.


a cura di teatroescuola
con la consulenza artistica dell’Associazione culturale 0432, Udine.  

Il progetto q.b. è una proposta di metodi e materiali, maturata nel corso dell’esperienza, lunga più di vent’anni, di teatroescuola, per lavorare insieme ai bambini e creare il giusto contesto di ascolto affinché l’andare a teatro sia la migliore esperienza possibile.

Le attivitĂ  suggerite vengono realizzate dalle scuole autonomamente in base ad alcuni strumenti e materiali distribuiti attraverso incontri di formazione/informazione appositamente realizzati e rivolti agli insegnanti. Il progetto non è dunque dedicato all’analisi dello spettacolo in quanto “linguaggio di un contenuto”, ma piuttosto a favorire comportamenti e atteggiamenti di apertura e di ascolto, che permettano al bambino di godere dell’esperienza completa dell’andare a teatro, lavorando sul coinvolgimento emotivo che necessariamente nei bambini – e non solo – la visione di uno spettacolo dal vivo, comporta.

Il percorso proposto si articola in:
• prima dello spettacolo: l’invito, l’attesa, il biglietto sono le tappe intorno a cui le scuole possono realizzare le attività di preparazione all’andare a teatro utilizzando alcuni strumenti cartacei e tracce di lavoro fornite dal personale di teatroescuola; una preparazione che pone l’attenzione sulla creazione di un’attesa lavorando “di immaginazione”.

• a teatro: l’esperienza dell’andare a teatro non e solo assistere ad uno spettacolo; il teatro e fatto di spazi grandi e diversi, dall’essere in tanti e insieme, dal buio, dal silenzio… le attivitĂ  proposte hanno l’obiettivo di aiutare i bambini ad prepararsi a ciò che succederĂ . All’arrivo a teatro inoltre i bambini vengono accolti e introdotti a tempi e modalitĂ  consoni alla partecipazione a uno spettacolo: così essi potranno godere l’attesa con curiositĂ  e motivazione, anche e soprattutto grazie all’accoglienza mirata e curata del personale di sala dell’ERT, appositamente formato per questi compiti.

• dopo lo spettacolo: si propone agli insegnanti di porsi in “ascolto” e in attesa di quanto i bambini vorranno restituire dell’esperienza vissuta. Anche in questa fase l’attenzione e sosta sulle emozioni e sulle riflessioni, più che sulle competenze e i contenuti suggeriti e suscitati dallo spettacolo.

Il percorso suggerito dai materiali e dagli strumenti predisposti a corredo degli spettacoli del teatroescuola, si può ampliare anche con una visita al Civico Museo Teatrale Carlo Schmidl di Trieste o con altre attivitĂ  collegate al Teatro Nuovo Giovanni da Udine. La collaborazione d’intenti di q.b. con il museo teatrale e la piĂą recente con il “Nuovo”  permette di proporre ai bambini e agli insegnanti, attraverso un’esperienza scientificamente curata e ludica allo stesso tempo, un concetto di fruizione del teatro come “insieme di mestieri e arti” e di esperienza “bastante a sĂ© stessa”.

Il progetto q.b.. oltre alle attività rivolte alle scuole, propone momenti di riflessione, incontro, formazione rivolti alle famiglie e agli operatori teatrali della regione impegnati in programmi e rassegne teatrali dedicati all’infanzia.

Concorso q.b.
Abbinato al progetto vi e un concorso riservato alle scuole primarie della regione che attiveranno il percorso q.b. nel proprio andare, stare e tornare a teatro; le due classi vincitrici andranno gratuitamente in visita al Museo Teatrale “Carlo Schmidl” di Trieste. Altre proposte arrivano anche dal Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

Le modalitĂ  di partecipazione gratuita al concorso, sono pubblicate sul sito dell’ERT, nelle pagine di teatroescuola a partire da fine settembre.

© 2014 Powered By Mollusk

Scroll to top